16 Aprile 2021

Quali sono le cose che ti fanno star bene?
Come facciamo a trovare il nostro scopo nella vita?
E se lo scopo fosse proprio vivere in modo autentico?
E se si trattasse semplicemente di imparare a funzionare al meglio?
A fiorire per quello che siamo e fluire?

Ce lo siamo detti più volte che se impariamo a conoscerci e a realizzare tutto il nostro potenziale, allora possiamo davvero fiorire ed essere felici in modo duraturo.

Ognuno di noi ha le proprie qualità, i propri talenti, le proprie risorse…. si anche tu!
Fino a quando non ti sono chiare, fino a quando non impari a coltivarle, come puoi pensare di essere te stesso e di vivere una vita piena e felice?

Stare bene è un processo, non è uno stato che una volta raggiunto è per sempre. Un processo che dura tutta la vita.

Trovare il piacere nelle piccole cose di tutti i giorni è davvero la mia specialità, ho già scritto un paio di articoli, che puoi trovare qui e qui.

Abbiamo largamente esplorato il tema durante un webinar, che riproporrò sicuramente a Settembre.

Ora ti propongo qualche spunto di riflessione, in modo tu possa prenderti del tempo per esplorare bene cosa ti piace, cosa ti fa star bene. Prendi il tuo quaderno, i tuoi colori e dedica del tempo a questa attività. Forse ti sembrerà di perdere tempo, ma credimi, questa è la base per poter vivere una vita autentica: riconoscere e nutrire le tue passioni.

Ne parlerò ancora nel prossimo episodio del podcast, intanto ascoltati bene l’ultima puntata.

Ora ti propongo un esercizio, e prima di iniziare ti chiedo di procurarti un po’ d’acqua, te caffè, un bicchiere di vino, una birra: scegli cosa ti piace di più.

Muoviti un pò prima di iniziare, fai qualche passo o qualche saltello. Sai perché? Perché per fare bene questo esercizio ti servono anche il corpo e le emozioni oltre alla testa!
Respira, ascoltati, non fare tutto in automatico, non servirà a nulla.

Quali sono i tuoi libri preferiti? Perché ti piacciono?
Quali sono i tuoi film o serie preferite? Perché ti piacciono?
Scrivi le tue risposte e poi sottolinea le parole che ti sembrano più importanti per te, sottolineale con un colore che ti piace!

Ora facciamo un viaggio nel passato.

Cosa ti piaceva fare all’asilo, ti ricordi? Perché ti piaceva?
Cosa ti piaceva fare alle elementari? Perché ti piaceva?
E alle medie? E perchè?
Dai 15 ai 20 anni cosa ti piaceva?
E cosi via fino ad oggi.

Che emozioni provi di fronte a questi ricordi?
Quali sono le tue sensazioni corporee?

Ora rileggi le tue note e osserva se ci sono dei temi ricorrenti.
Osserva le parole sottolineate: ci sono temi che erano importanti allora e che lo sono ancora oggi?

Per qualche settimana tieni in bella vista il tuo elenco, le tue parole chiave.
Non dare nulla per scontato.

Ogni scelta, anche piccola, comporta una decisione. Se ti è chiaro cosa ti piace e cosa no, puoi iniziare a orientare le tue scelte, dare una direzione alla tua vita, la tua direzione, quella che ha più senso per te.
Quando stiamo bene possiamo contribuire nel rendere il mondo un posto migliore, ovvero offrire al mondo le nostre qualità.

Con questo semplice esercizio portiamo alla luce cosa ci fa stare bene, e vedrai che il prossimo passo sarà quello di individuare le tue passioni.

Nelle prossime settimane faremo emergere le tue risorse, le tue qualità, i tuoi punti di forza.

Nel mio lavoro di counselor incontro molte persone che non hanno ben chiaro quali sono le attività o le cose che danno piacere. Spesso facciamo delle cose per soddisfare i bisogni degli altri. Se vuoi trovare la tua strada, se vuoi essere felice, parti da te.
Prendilo come un viaggio creativo dentro di te, impara a conoscerti.

E’ possibile che negli anni cambino le nostre priorità.
Non giudicarti, non c’è un giusto e uno sbagliato.
Osservati e impara a conoscerti.
Ci sono persone che hanno passioni specifiche e molto verticali, come per alcuni medici appassionati. Passione, missione, vocazione e professione coincidono.
Altre persone hanno più interessi. C’e’ un Ted Talk molto interessante che parla di multipod. Se lavori in ufficio e non provi una gran passione per quello che fai, magari ami viaggiare, la fotografia, ti piace suonare, ti piace la montagna.

Ognuno di noi è unico, quindi cerca di lavorare con sincerità e autenticità.
Non ha alcun senso cercare di essere quello che non sei, sarebbe solo una perdita di tempo.
Molto meglio utilizzare questo spazio per tirare fuori il meglio di Te!

Ti aspetto la prossima settimana, con un pezzettino di autenticità in più!