8 Febbraio 2022

“Niente di serio è un progetto nato quasi per scherzo, nella consapevolezza che sarebbe stato l’ennesimo hobby inconcluso della mia vita. Si é trasformato, invece, in una fettina molto importante che vorrei facesse parte della mia vita per molto tempo ancora.”

BAO: Qual è la tua arte? Che vuole comunicare e trasmettere?

NDS: La mia arte consiste nel creare oggetti unici handmade con l’argilla. Quello che vuole trasmettere è la tangibilità ed il “poter toccare” con mano un pezzo unico. Vuole trasmettere la sensazione dell’essere a casa, perché è un prodotto creato per la quotidianità. Un piccolo tesoro che ti accompagna nella giornata, una tazza con cui iniziare, un vaso in cui mettere un mazzo dei propri fiori preferiti oppure un portagioie in cui custodire un oggetto prezioso che ci ricorda la persona che ce lo ha regalato. 

.

BAO: Com’è nata la tua passione? 

NDS: La mia passione per questa materia è recentissima. In generale, amo l’arte da sempre e solamente 7 mesi fa ho iniziato un corso base di modellazione dell’argilla. É stato subito amore. Quello che maggiormente mi appassiona è l’intuitività e la manualità, non aver necessariamente bisogno di vedere con gli occhi per poter creare; basta “vedere con le dita”, i sensi sono fondamentali. 

MestieriLab-niente-di-serio-l-artigianato-che-ti-fa-sentire-a-casa-1

.

BAO:Come nasce il tuo processo creativo, da cosa sei ispirata? 

NDS: Sono ispirata da qualunque cosa che circondandomi mi dona serenità. In ogni mio pezzo vorrei metterci tutto l’amore che ho per il mare, per i fiori, per la libertà, per la filosofia della “vita lenta” e dell’amore per l’imperfezione. Non ci sono e non ci saranno pezzi perfetti, sono pezzi grezzi che denotano l’imperfezione come unicità. 

.

BAO: Quali sono le difficoltà che incontri oggi nel far conoscere la tua arte e di cosa avresti bisogno? 

NDS: L’aspetto più difficile da trasmettere è il meccanismo, la passione, la paura del riscontro negativo e soprattutto l’impegno che si cela dietro la creazione di ogni piccolo oggetto, anche il più piccolo (creare una tazza richiede all’incirca 2 settimane di lavoro). Per quanto concerne il far conoscere la mia arte, ancora non riscontro troppe difficoltà, in quanto in generale non ho interesse nell’avere un pubblico troppo vasto, vorrei al contrario un pubblico ristretto, una piccola community amante dell’artigianato e dell’handmade. 

MestieriLab-niente-di-serio-l-artigianato-che-ti-fa-sentire-a-casa-2

.

BAO: Che rapporto pensi abbia l’autenticità nella creazione artistica? Come la vivi nel tuo processo creativo? 

NDS: L’autenticità è l’aspetto più importante in quanto ti consente di distinguerti. Allo stesso modo, la stessa importanza l’ha anche la contaminazione. Creare prendendo spunto, non necessariamente da artisti dello stesso settore, bensì da un qualunque aspetto ti consenta di uscire dalla comfort zone. A mio avviso, ogni artista/ artigiano/ creatore ha uno stile ed un modo di rappresentazione primario e rappresentativo del suo lavoro, e spesso, senza contaminazione si finirebbe a seguire sempre questa linea (pensiamo ai musicisti: molto spesso, senza sapere che si tratta di quel cantante, nell’ascoltare la sua nuova canzone si sa a prescindere sia sua, in quanto lo stile è lo stesso). Per questo motivo, accogliere tutto il bello di quanto ci circonda è una fonte di ispirazione unica e preziosa.